Home Bologna A Castel Maggiore terminato il rifacimento di via Bondanello e Passo Pioppe,...

A Castel Maggiore terminato il rifacimento di via Bondanello e Passo Pioppe, realizzata anche la ZTL

E’ stata aperta in via sperimentale la ZTL in via Passo Pioppe, via Muraglia, via Ronco, via Frabaccia, strade secondarie a basso flusso veicolare trasformate in percorsi ciclopedonali sicuri, limitando l’accesso ai residenti e convertendole in strade destinate prevalentemente alla percorrenza pedonale e ciclabile e caratterizzata da una sicurezza intrinseca a tutela dell’utenza debole della strada.

Entro il mese di luglio partiranno i lavori di manutenzione straordinaria della pista ciclabile lungo la via Gramsci (nel tratto tra via Vancini e la rotatoria di viale Della Repubblica), i lavori di rifacimento della pavimentazione stradale lungo la via Galliera e la messa in sicurezza di attraversamenti pedonali su viale Repubblica.

Nel frattempo, sono appena completati i lavori di ripristino di via Passo Pioppe, Bondanello e San Bartolomeo, danneggiate a seguito dell’emergenza dell’esondazione del Reno del febbraio 2019, per un costo di 190.000 euro finanziati con fondi straordinari.

Su tutto il territorio è in corso un importante appalto per il rifacimento della segnaletica, sia orizzontale che verticale.

La Sindaca Belinda Gottardi ricorda che “è in fase di progettazione l’allargamento delle vie Bondanello e Lirone (nel tratto compreso fra la Nuova Galliera ed il centro urbano), con la realizzazione di un percorso ciclabile in affiancamento alla strada. Il primo intervento, in via Bondanello, finanziato con fondi regionali, sarà attuato entro l’anno 2021. In via Lirone l’allargamento sarà finanziato nella prossima variazione al bilancio e se ne prevede il completamento entro la primavera 2022”.

Articolo precedenteReggio E., viale Umberto I: sabato 18 luglio l’appuntamento per approfondire il progetto sul verde pubblico
Articolo successivoPrestazioni sospese e ricollocate: sarà l’azienda Usl di Reggio Emilia a contattare i cittadini