Home Modena Vaccinazione Covid-19: anche i dipendenti SETA possono accedere agli hub aziendali di...

Vaccinazione Covid-19: anche i dipendenti SETA possono accedere agli hub aziendali di Confindustria

Gli oltre 1.100 dipendenti di SETA distribuiti tra Modena, Reggio Emilia e Piacenza potranno vaccinarsi contro il virus Covid-19 anche attraverso un canale parallelo a quello attivato dalle rispettive ASL: la società che gestisce il servizio di trasporto pubblico su gomma nelle tre province emiliane ha infatti aderito al Protocollo nazionale di Confindustria per la campagna di vaccinazione dei lavoratori in azienda, e già da oggi per coloro che hanno manifestato il proprio interesse è possibile ricevere la somministrazione del vaccino presso uno degli hub aziendali attivati sul territorio regionale da parte dell’associazione datoriale.

In particolare, da oggi i dipendenti SETA di Piacenza possono recarsi presso l’hub organizzato da Confindustria presso il quartiere fieristico Piacenza Expo, mentre da lunedì 14 giugno i lavoratori del trasporto pubblico afferenti ai bacini di Modena e Reggio Emilia potranno recarsi presso l’hub interprovinciale attivato da Confindustria Emilia a Limidi di Soliera (MO).

La campagna di vaccinazione aziendale per i propri dipendenti viene promossa da SETA non solo come doverosa iniziativa di sanità pubblica, ma soprattutto per l’attenzione prioritaria che l’azienda ha sempre avuto nei confronti della messa in sicurezza del servizio di trasporto pubblico nel suo complesso: tutelando la salute degli operatori, infatti, sarà possibile continuare a garantire il diritto alla mobilità dei cittadini, come sempre avvenuto fin dall’inizio della pandemia. Inoltre, contribuendo ad ampliare la copertura vaccinale generale, l’azienda si attiva per raggiungere più celermente la messa in sicurezza della popolazione e con essa l’auspicato ritorno alla normalità.

“L’impegno di SETA per contenere e contrastare la pandemia Covid-19 non è mai venuto meno: fin dal principio dell’emergenza epidemiologica l’azienda vi ha rivolto un’attenzione prioritaria, mettendo in campo uno sforzo straordinario per garantire la sicurezza del servizio nel suo complesso e per tutelare la salute di utenti ed operatori” dichiara Antonio Nicolini, Presidente di SETA. “Ci siamo sempre attenuti con responsabilità ed impegno alle misure prescritte dalle autorità nazionali e locali, applicando i protocolli di sanificazione e disinfezione quotidiana dei mezzi e degli ambienti di lavoro, compresi quelli aperti al pubblico, come riconosciuto di recente anche dai controlli effettuati dai Carabinieri del NAS che hanno verificato il rispetto scrupoloso delle norme sanitarie previste. In continuità con questo sforzo, ci impegniamo a promuovere la campagna vaccinale tra i nostri dipendenti – che ringraziamo per il senso di responsabilità dimostrato – nella convinzione che ciò vada a beneficio degli utenti e della collettività, a salvaguardia della sicurezza sul lavoro e possa consolidare il clima di fiducia verso il sistema del trasporto pubblico”.

L’adesione dei lavoratori di SETA alla campagna vaccinale avviene su base individuale, volontaria e gratuita. Il Protocollo nazionale di Confindustria garantisce che il ciclo completo di somministrazioni viene effettuato da personale sanitario regolarmente autorizzato, appartenente a laboratori o strutture sanitarie abilitate ai sensi delle Linee Guida “Estensione della campagna vaccinale anti-Covid19 alle attività economiche e produttive” fissate dalla Regione Emilia-Romagna. Le strutture abilitate, a garanzia della tutela della privacy dei lavoratori aderenti, restituiranno a SETA il solo dato numerico aggregato delle somministrazioni effettuate.