Home Bologna Nuove vie, rotonde e sottopassi, la Giunta di Bologna delibera le prossime...

Nuove vie, rotonde e sottopassi, la Giunta di Bologna delibera le prossime intitolazioni

La Giunta guidata dal Sindaco Virginio Merola, su proposta dell’assessore Virginia Gieri, ha approvato le intitolazioni delle nuove aree di circolazione realizzate in città. Il provvedimento fa seguito al lavoro svolto nel 2020 dalla Commissione Consultiva per la Denominazione delle Vie Cittadine che ha proposto i nomi da assegnare alle nuove aree e che comprendono strade, rotonde, parchi e giardini e a cui i rispettivi consigli di quartiere hanno espresso parere favorevole.

Tra questi, nascerà la Rotonda Ayrton Senna, intitolata all’indimenticato pilota brasiliano di formula uno, collocata tra via Bovi Campeggi e il sottopasso Ernesto Maserati, anche lui pilota, sotto l’area ferroviaria nel quartiere Porto-Saragozza. Poesia e letteratura nel quartiere San Vitale-San Donato grazie ai nomi di Salvatore Quasimodo, Alda Merini, Primo Levi e Eugenio Montale. Restando all’interno del quartiere San Vitale-San Donato si respira aria d’Europa con il Giardino Robert Schuman, padre fondatore dell’Unione Europea e con il Giardino Altiero Spinelli, politico europeista.

Particolarmente interessata alle nuove denominazioni è la zona Roveretolo al quartiere Navile, con il pioniere del volo Mario Cobianchi, il politico e fisico Protogene Veronesi, il botanico e cartografo Antonio Baldacci, l’avvocato Giorgio Ambrosoli e l’esploratore Luigi Amedeo di Savoia-Aosta Duca degli Abruzzi che darà il nome alla rotonda situata tra via Francesco Zanardi, di Bertalia e Antonio Baldacci.