Home In evidenza Modena Grande volley europeo a Modena: al PalaPanini dal 9 all’11 febbraio il...

Grande volley europeo a Modena: al PalaPanini dal 9 all’11 febbraio il girone di ritorno della Champions League

Emilia-Romagna capitale del volley europeo. Grazie al girone di ritorno della Champions League che si svolgerà al PalaPanini di Modena da domani, martedì 9, a giovedì 11 febbraio.

Tre giorni di grande sport, ma anche tre giorni di rigorose misure per garantire la sicurezza sanitaria degli atleti delle quattro squadre che parteciperanno alla fase di ritorno del girone D della massima competizione continentale: Leo Shoes Modena Volley, Verva Warszawa (Polonia), Kuzbass Kemerovo (Russia), Knack Roeselare (Belgio). Una vera e proprio “bolla” anti Covid predisposta seconda il protocollo definito dalla Confederazione europea volley (Cev) e gestito direttamente dalla società padrona di casa.

L’Emilia-Romagna dunque conferma e rilancia anche nel 2021 la sua vocazione sportiva. Quello modenese è infatti solo uno dei primi, prestigiosi appuntamenti di caratura nazionale e internazionale, che, anche quest’anno, si svolgeranno nella nostra regione. Dopo un 2020 già ai massimi livelli, che ha visto svolgersi lungo la Via Emilia i Mondiali su strada di ciclismo a Imola, i due Gran Premi MotoGP a Misano Adriatico, senza contare il ritorno all’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola del Gran Premio di Formula Uno, per citare solo alcuni dei principali eventi.

“Un grande appuntamento che accenderà i riflettori su Modena e sull’Emilia-Romagna. E’ con grande piacere che do agli atleti e alle squadre il benvenuto. E ringrazio in particolare i dirigenti e tutto il personale del Modena Volley che si sono impegnati affinchè questa importante manifestazione possa svolgersi in piena sicurezza. Un risultato importante che dimostra la volontà degli emiliano-romagnoli di non arrendersi nonostante le pesanti difficoltà di questo periodo– sottolinea il presidente della Regione, Stefano Bonaccini-. Non da oggi, abbiamo puntato sullo sport come strumento di valorizzazione del territorio, di crescita e di sviluppo, oltre che come grande fattore di coesione sociale. Continueremo a farlo investendo non solo sui grandi eventi, che possono promuovere sempre di più la nostra regione nel mondo, ma anche sull’impiantistica e lo sport di base come strumento di benessere per tutti e di crescita equilibrata per i più giovani”.

Sotto rete in piena sicurezza

Dopo il girone di andata svoltosi in Belgio, sarà dunque la città della Ghirlandina ad ospitare il ritorno del girone D della Champions League di Volley, che sarà trasmessa da Rai e Sky. Decisione presa dalla Cev che ha affidato al Modena Volley il compito di organizzare e gestire le misure di sicurezza.  Un vero e proprio decalogo che di fatto “blinderà” squadre ed atleti con l’obiettivo di evitare qualsiasi rischio contagio. Non solo, dunque, i membri delle delegazioni dovranno presentare l’esito di un tampone molecolare negativo, ma dovranno sottoporsi al loro arrivo a ulteriori test rapidi anti-Covid. E poi un rigido protocollo di gioco che prevede il divieto di strette di mano o altre forme di contatto fisico tra gli atleti. E ancora: nessuna possibilità di relazione tra le squadre in albergo e divieto all’ingresso di familiari, amici o altre persone estranee ai team. Il tutto ovviamente nel pieno rispetto delle norme di distanziamento sociale e dell’uso di dispositivi di protezione e senza la presenza del pubblico durante le competizioni.

Un 2021 di grande sport

La tre giorni della Champions league di Volley a Modena è solo uno dei quaranta appuntamenti che si svolgeranno tra Rimini e Piacenza quest’anno.  Il prossimo a Salsomaggiore (Pr) – dal 12 al 14  febbraio – con le finali di Coppa Italia maschili e femminili di pallamano, mentre il mese si concluderà con una gara internazionale di sci giovanile a Sestola (Mo).

Ciclismo, calcio, pallamano, tennis, automobilismo, beach volley, maratona. Un elenco che potrebbe continuare e che conferma l’attrattività della nostra regione, sempre più spesso scelta per la sua capacità ricettiva e organizzativa oltre che per la rete impiantistica di grande qualità.

Sport di squadra e individuali, discipline maggiori e minori, ma tutte con la stessa dignità agonistica. Tra gli eventi di maggior rilievo di nuovo il volley a marzo con la Coppa Italia femminile a Rimini e nello stesso mese l’esordio del ciclismo con la Coppi-Bartali, tra la Romagna e San Marino.

E poi il 16 aprile il ritorno a Imola del Gran Premio del Made in Italy e dell’Emilia-Romagna di Formula 1. Passando, a maggio, per il Giro d’Italia di ciclismo, che avràalmeno 4 tappe sul territorio regionale.

Il tennis farà il suo esordio a giugno con gli Internazionali Città di Forlì, mentre il calcio sarà protagonista nello stesso mese con le finali nazionali del Campionato di calcio Primavera al Mapei Stadium di Reggio Emilia eil gran Galà del Calciomercato al Grand Hotel di Rimini.  A settembre il Gran Premio San Marino e della Riviera di Romagna di Moto GP.

E poi i super atleti di Ironman, gara internazionale di Triathlon, a Cervia; il Giro dell’Emilia e il Campionato Italiano cadetti di Atletica leggera. Solo alcuni degli eventi in programma nella parte finale di un anno all’insegna del grande sport, che si concluderà il 12 dicembre con il Campionato Italiano di Maratona assoluto e master a Reggio Emilia.