Home Ambiente Torrente Crostolo Reggio Emilia, ripristino e messa in sicurezza dell’argine di via...

Torrente Crostolo Reggio Emilia, ripristino e messa in sicurezza dell’argine di via De Sanctis

In merito al ripristino del tratto arginale del torrente Crostolo, all’altezza del guado tra via Albanesi e via Francesco De Sanctis, al parco Monte Cisa, di seguito il piano dei lavori e alcune precisazioni.

 

LAVORI E CRONOPROGRAMMA – Dopo aver transennato l’area e averla messa in sicurezza, nel settembre scorso sono stati realizzati i lavori di pulizia spondale e ripristino ambientale, a cura del Servizio Ambiente del Comune di Reggio Emilia e di Iren, al fine di eliminare i residui superficiali presenti sull’argine e nell’alveo, accumulati dalla corrente immediatamente a valle.

Una volta terminata la pulizia, è stato avviato l’iter amministrativo per la definizione del progetto esecutivo per la realizzazione del consolidamento definitivo del tratto fluviale, dove è programmato l’allestimento di una sorta di imbragatura, ovvero una “gabbionata” di sostegno in rete metallica e ciottoli.

Nel tratto sarà inoltre installata una “geo-membrana” impermeabile in teli sovrapposti, al fine di evitare l’infiltrazione delle acque meteoriche e consentire una salda copertura dell’area. Nell’alveo del fiume, ripulendolo dalla vegetazione incongrua e risagomando la parte più elevata, sarà infine realizzato un canale centrale (“savanella”) in modo da allontanare il normale deflusso ordinario delle acque dalla sponda ricostruita. A completamento dell’intervento, è previsto anche il montaggio di una nuova staccionata in legno a protezione del tratto del percorso ciclabile posto sulla sommità della sponda per l’intero tratto interessato dai lavori.

A breve, essendo terminata la fase di realizzazione del progetto esecutivo, si procederà all’appalto dei lavori e alla loro realizzazione, compatibilmente con le condizioni meteo e le condizioni di accessibilità all’area interessata per consentire una adeguata esecuzione delle opere.

Il termine dei lavori è previsto entro la prossima primavera.

 

NUOVA PULIZIA – Sono previste invece nei prossimi giorni – non appena le condizioni meteo lo consentiranno – la sistemazione delle transenne cadute a causa del maltempo e, da parte di Iren, un’ulteriore azione di bonifica e pulizia del terreno nel tratto in cui le forti piogge di questa settimana hanno portato allo scoperto un ulteriore sversamento di rifiuti.

 

RISORSE – Per la realizzazione degli interventi strutturali di ripristino e messa in sicurezza del tratto fluviale è previsto un investimento di 310.000 euro, di cui 165.000 euro per la sola installazione della “gabbionatura”.

Di queste risorse, 290.000 euro sono messi a disposizione dal fondo di Protezione civile (con decreto del presidente della Regione Emilia-Romagna).

(immagine di repertorio)