Home Cronaca Via Ghidoni a Puianello ancora teatro di incidenti stradali

Via Ghidoni a Puianello ancora teatro di incidenti stradali

Oggi pomeriggio intorno alle 14:00, a Puianello di Quattro Castella sulla SP 21 denominata via Ghidoni, appena passato il confine con la frazione di Montecavolo. Secondo una prima ricostruzione, un’autovettura Volkswagen Passat condotta da un 60 enne di Bibbiano, mentre effettuava un sorpasso si è scontrata nella opposta corsia di marcia con una Volvo XC70 condotta da un 46 anne di Quattro Castella, che si stava immettendo sulla via uscendo dal passo carraio della propria abitazione.

I veicoli incidentati rimasti sulla carreggiata, hanno bloccato il traffico a quell’ora piuttosto intenso fino all’arrivo di una pattuglia della Polizia Locale del Comando Colline Matildiche che ha eseguito i rilievi di legge e gestito il traffico con un senso unico alternato, fino alla rimozione dei veicoli. I conducenti delle due auto, feriti ma coscienti, dopo le prime cure da parte dei sanitari dell’automedica, sono stati portati entrambi dalle ambulanze della CRI al Pronto Soccorso di Reggio Emilia.

Sul posto, oltre alla pattuglia del Comando di Polizia Locale, anche i Vigili del Fuoco per mettere in sicurezza i veicoli. Intorno alle 16:00 il traffico sulla SP 21 è ripreso in modo integrale.

Via Ghidoni a Puianello ancora teatro di incidenti stradaliNegli ultimi sei mesi – riferisce il Comandante della Polizia Locale, Fontana – su via Ghidoni sono stati effettuati quasi trenta posti di controllo da parte della Polizia Locale dell’Unione Colline Matildiche ed elevate diverse sanzioni per eccesso di velocità. La strada, che è il proseguo della tangenziale di Montecavolo, non sempre è percorsa rispettando i limiti di velocità imposti.

Lo stesso Comandante Fontana coglie l’occasione per ribadire che il ”vizio” di diversi automobilisti di segnalare con il lampeggio la presenza in loco delle pattuglie che eseguono i controlli con i misuratori di velocità o per sanzionare sorpassi nei tratti non consentiti, è solo un’apparente solidarietà tra conducenti, in quanto si ritorce loro contro riducendo, nei fatti, la loro sicurezza.