Home Reggio Emilia Progettazione della sicurezza stradale in ambito urbano: il 2 dicembre webinar aperto...

Progettazione della sicurezza stradale in ambito urbano: il 2 dicembre webinar aperto alla cittadinanza

Nell’ambito delle attività di comunicazione del progetto Cross2, finanziato dalla Regione Emilia Romagna con risorse del Piano Nazionale della Sicurezza Stradale, la Struttura di Policy Mobilità Sostenibile del Comune di Reggio Emilia ha organizzato per mercoledì 2 dicembre alle ore 11 un webinar dal titolo “La progettazione della sicurezza stradale in ambito urbano: strumenti e “Case Study”.

Il tema sarà declinato nel contesto specifico dell’area urbana che rappresenta circa i ¾ della totalità degli incidenti stradali e che coinvolge non solo gli automobilisti ma, soprattutto, i pedoni e i ciclisti, ai quali occorre garantire un appropriato livello di sicurezza. Nel corso degli anni, infatti, si è assistito a una chiara diminuzione della lesività per gli utenti a bordo delle autovetture grazie agli sviluppi tecnologici e agli standard di sicurezza adottati nella loro costruzione. Nessuna di tali innovazioni ha però inciso su pedoni, ciclisti e motociclisti, che possono contare solo su limitati dispositivi di sicurezza passiva. Si presenta, dunque, la necessità di individuare strategie e strumenti per rendere le città più sicure e vivibili, confidando in applicazioni tecnologiche, che in futuro potranno contribuire anche a questo obiettivo. Nel webinar del 2 dicembre, quindi, si rifletterà sulle buone pratiche e sugli strumenti operativi e normativi che i tecnici degli Enti locali, e coloro che a vario titolo collaborano con loro, hanno oggi a disposizione, senza trascurare i vincoli e le capacità di spesa.

Ad introdurre il webinar, mercoledì 2 dicembre alle ore 11, saranno Carlotta Bonvicini, assessora alle Politiche per la sostenibilità, e Damiano Rossi, direttore tecnico di Polinomia srl che tratterà “L’obiettivo specifico del Webinar: la sicurezza stradale in ambito urbano e il contributo dei tecnici”.

Alle ore 11.15 inizia la prima parte dell’incontro sulle “Buone pratiche nel progetto”. L’architetto Matteo Dondè parlerà di separazione tra luoghi di vita e luoghi dell’automobile, di “Città 30: diamo strada alle persone”, di tecniche della moderazione del traffico e di urbanismo tattico e sperimentazioni. Seguirà l’intervento di Alberto Marescotti, funzionario servizio Opere infrastrutturali del Comune di Padova che illustrerà un case study sulla protezione degli utenti deboli in ambito urbano a Padova. L’architetto tratterà, in particolare, il tema degli attraversamenti pedonali e ciclabili rialzati e della protezione in corrispondenza di rotatorie e platee di intersezione.

Alle ore 12.15, la seconda parte del webinar, dal titolo “Gestione della sicurezza degli utenti e delle infrastrutture stradali”, con l’intervento di Paolo Gandolfi direttore Area sviluppo territoriale del Comune di Reggio Emilia, per comunicare le novità normative della Legge 120 del 11/09/2020 per la sicurezza dei pedoni e dei ciclisti, cui seguirà l’intervento dell’ingegner Damiano Rossi sui riferimenti normativi e le linee guida ministeriali per la gestione della sicurezza delle infrastrutture stradali, e sull’utilizzo degli strumenti di rappresentazione degli incidenti: il sistema esperto Gis per l’analisi dell’incidentalità nel caso urbano. Chiuderà la mattinata Elisia Nardini funzionario del Comune di Reggio Emilia, che esporrà lo strumento e il metodo Cross per la governance e l’analisi dell’incidentalità stradale: partendo dai dati georeferenziati e dalle informazioni relative agli eventi incidentogeni, attraverso analisi statistiche e procedure codificate, è possibile elaborare mappe e effettuare valutazioni per il monitoraggio ex-post di interventi sul territorio e a supporto di decisioni ex-ante.

La partecipazione al webinar è gratuita e richiede la compilazione del modulo di iscrizione disponibile al seguente link (disponibile anche su www.comune.re.it/nuoveideeincircolazione): https://zoom.us/webinar/register/WN_I5OZccC0TDyg_OmManAJbQ

L’incontro, inoltre, è accreditato dall’Ordine degli Architetti di Reggio Emilia come formazione continua per tutti gli iscritti all’Ordine di qualunque città o regione.