Home Motori Michelin. Master di II livello per i manager dell’industria di domani

Michelin. Master di II livello per i manager dell’industria di domani

Si è concluso presso l’Aula Magna della sede Lingotto del Politecnico di Torino, con la consegna del diploma di Master Universitario di II livello, un percorso in Alto Apprendistato che ha visto Michelin partner del Politecnico di Torino per la formazione di profili manageriali per l’Industria di domani tramite il Master Smart – State of the Art Manufacturing. Presenti alla cerimonia il Presidente della Michelin Italiana Simone Miatton, il direttore della Scuola master e formazione permanente professor Paolo Neirotti, il professor Maurizio Schenone, coordinatore del master e i partecipanti al Master, tutti di età compresa tra i 27 e 31 anni.
Il Master Universitario di II livello in sMart – state of the art Manufacturing – era finalizzato alla formazione di neolaureati di talento in ambito tecnico-ingegneristico con la passione per l’industria manifatturiera, l’innovazione e con forte orientamento al problem solving, da inserire presso i siti produttivi di Michelin a Cuneo, dove ha sede il più grande stabilimento Italiano di pneumatici autovettura e il più importante dell’Europa occidentale del Gruppo Michelin e a Spinetta Marengo in provincia di Alessandria, impianto industriale dedicato alla produzione di pneumatici Autocarro.
Molte le opportunità nei diversi ambiti professionali dove si concentra la domanda di competenze tecniche specifiche: Specialista in ingegneria industriale, Specialista nel controllo dei processi di qualità, Specialista IT del sito, Responsabile unità di produzione, Specialista in metodi di manutenzione, Specialista in energia. Il Master prevedeva un percorso di apprendimento esperienziale che combinava attività formative presso il Politecnico di Torino con esperienza diretta in azienda, finalizzato a formare manager in grado di affrontare le sfide in un settore manifatturiero globale in rapida evoluzione, con particolare attenzione alle competenze tecniche, organizzative e gestionali. “Abbiamo partecipato con grande entusiasmo a questo progetto di formazione innovativa per profili qualificati. Il rapporto impresa-università e in senso lato scuola, è un plus per le aziende e il territorio piemontese offre delle eccellenze. A conferma della qualità del progetto formativo siamo molto soddisfatti che nove dei partecipanti proseguano il loro rapporto professionale con Michelin” Simone Miatton, Presidente e Amministratore Delegato di Michelin Italiana S.p.A..
“Il fatto che nove partecipanti a questo Master proseguano il loro percorso di carriera in Michelin, anche grazie alle competenze acquisite in questa esperienza, conferma la capacità del Politecnico di progettare con le grandi aziende presenti in Italia percorsi di alta formazione che specializzino sullo stato dell’arte di nuove tecnologie neolaureati dotati di un alto potenziale di crescita. Con queste iniziative il Politecnico contribuisce per queste persone e per le rispettive imprese a creare i presupposti per formare coloro che tra 10-15 anni assumeranno ruoli da quadro o da dirigente” ha dichiarato alla conclusione di questa esperienza il Professor Neirotti.
(ITALPRESS).

Articolo precedenteFord Explorer Plug-in Hybrid, 7 posti imponente e maestoso
Articolo successivoGlobal Finance World’s Best Global Banks 2020: UniCredit premiata come Miglior Banca per le Pmi a livello mondiale