Home Appuntamenti Castelfranco, doppio appuntamento culturale nel weekend e inaugurazione delle nuove piste d’atletica...

Castelfranco, doppio appuntamento culturale nel weekend e inaugurazione delle nuove piste d’atletica al Ferrarini

Appuntamento da non perdere sabato sera a Panzano di Castelfranco Emilia dove, dalle 21.00, alla Chiesa dei Santi Filippo e Giacomo andrà in scena l’edizione 2020 di Outer festival, un momento di incontro, di musica e di sperimentazione dedicato alla musica elettronica, un genere che da anni esprime talenti artistici di grande valore in Italia e all’estero. Dare voce alle correnti meno commerciali è uno degli obiettivi delle politiche culturali che persegue il Comune di Castelfranco Emilia e in questi anni Outer Festival è diventato un appuntamento molto atteso per la scena musicale nazionale.

Esplorare il mondo della musica elettronica, delle arti visive e della contaminazione dei generi ha portato alla scelta delle chiese del territorio come location per le esibizioni artistiche, un luogo inusuale e molto suggestivo che rappresenta bene l’idea di coinvolgimento e trasversalità che questo appuntamento musicale vuole dare.

Questa quinta edizione ha l’obiettivo di proseguire il percorso iniziato negli scorsi anni con l’intento di riportare la provincia sulla mappa degli eventi musicali e artistici più importanti a livello nazionale, ma nel clima generale di un anno diverso da tutti gli altri: per questa ragione si è attuata una rimodulazione della proposta, cercando di mantenere inalterata la qualità e la bontà del progetto. Il festival passa così da due a una sola serata, appunto sabato 10 ottobre presso la Chiesa dei Santi Filippo e Giacomo di Panzano di Castelfranco Emilia, già sede del festival nella più seguita delle due serate dello scorso anno. Questa edizione sarà arricchita dalla presenza dello street artist Ericailcane, che terrà un live painting sul sagrato della chiesa. Artista conosciuto a livello mondiale, è uno dei graffitisti più talentuosi della scena italiana, ha portato l’arte di strada fin dentro alle grandi gallerie. I soggetti dei suoi dipinti sono spesso animali antropomorfi, sospesi tra un universo di fiaba e la realtà urbana, con richiami ai temi dell’ecologia e dell’impatto dell’uomo sull’ambiente. Il suo è uno  stile estremamente dettagliato dove viene messo in forte evidenza il tratto chiaroscuro del disegno, richiamando le vecchie illustrazioni per bambini, con un effetto straniante dovuto alle dimensioni e al soggetto delle opere. Oltre ai murales, Ericailcane realizza illustrazioni, libri d’artista, video, installazioni fino alla decorazione murale nel 2013 della facciata del Museo d’arte Contemporanea di Bogotà, in Colombia, che fanno di lui uno dei più interessanti artisti italiani in attività.

murale Ericailcane Ordes- Spagna

Domenica pomeriggio 11 ottobre sarà l’ultimo giorno per visitare la mostra “Privatissima” a Palazzo Piella – Corso Martiri 204- a Castelfranco Emilia. L’esposizione di pittori modenesi è stata inaugurata sabato 5 settembre e prosegue nelle altre sedi espositive di Pavullo nel Frignano e Castelnuovo Rangone.

In occasione del finissage, aperto al pubblico dalle 15.30, è stato invitato Luca Gamberini, giovane poeta bolognese che ha all’attivo diverse pubblicazioni ed è in uscita nei prossimi mesi del suo ultimo libro per i tipi di Mondadori. Luca Gamberini è conosciuto soprattutto per le sue “poesie espresse”, performance pubbliche in cui dedica versi su misura sulla sua Olivetti 22 per chi gli sta di fronte. In questi mesi si sta svolgendo il Poesia festival, a cui partecipa anche il Comune di Castelfranco, e l’Ufficio Cultura del Comune ha pensato di portare la poesia sotto i portici della città in occasione della mostra che ha come tema l’opera di Dante Alighieri.

Tutto pronto a Castelfranco Emilia per l’inaugurazione delle nuove piste d’atletica allo stadio Ferrarini. Il sipario si leverà ufficialmente questa domenica, a partire dalle 10.00, sia per la struttura esterna, completamente riqualificata, che per quella esterna, realizzata ex novo. Presente, oltre a tutte le autorità locali, anche il Presidente della Regione Emilia Romagna Stefano Bonaccini.

«Siamo veramente soddisfatti e fieri di questa importante ed ulteriore novità per il nostro territorio perché rappresenta, peraltro senza tema di smentita, uno degli investimenti più importanti degli ultimi decenni in ambito sportivo» ha sottolineato l’Assessore allo Sport di Castelfranco Emilia Leonardo Pastore puntando lo sguardo anche al futuro perché «attraverso questa struttura vogliamo guardare ai prossimi 30 anni. Queste piste d’atletica erano attese da tempo e finalmente siamo riusciti a concretizzare questo progetto aperto veramente a tutti, perché quelle legate all’atletica sono discipline davvero universali e adatte a tutte le età» ha poi sottolineato non senza un guizzo d’orgoglio aggiungendo che «si tratta di una struttura veramente all’altezza delle aspettative che a questo punto è a tutti gli effetti una vera cittadella dello sport. E non ci fermeremo qui. Nonostante le enormi difficoltà legate alla battaglia contro il covid19, auspico che, nei prossimi mesi, tutte le scuole del territorio possano essere coinvolte per far si che tantissimi studenti possano sfruttare questa struttura bella, sicura e al passo coi tempi». Parole, quelle di Pastore, pienamente condivise anche dal collega di Giunta Denis Bertoncelli, Assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Castelfranco Emilia, che ha voluto porre la lente d’ingrandimento anche «sullo sforzo economico fatto dall’Amministrazione, trattandosi di un investimento complessivo di ben due milioni di euro. Le due piste» ha aggiunto «vanno infatti a completare un ampio stralcio di interventi che nei mesi scorsi ci aveva portato a realizzare anche una profonda riqualificazione dell’area tiro con l’arco e, contestualmente, alla posa di un moderno campo sintetico. Tutte promesse, anche queste, per le quali ci eravamo impegnati con i nostri cittadini, e che puntualmente abbiamo mantenuto passando, come nostra abitudine, dalle parole ai fatti».

 

 

 

Articolo precedenteCrescono gli appassionati di escursionismo e la Regione stanzia 80 mila euro per garantire percorsi sempre più belli e sicuri
Articolo successivoAperture straordinarie delle Giornate Fai d’autunno, nei due weekend di fine ottobre 53 iniziative in regione