Home Motori Nuovo Ford Sync impara le tue abitudini e personalizza l’auto

Nuovo Ford Sync impara le tue abitudini e personalizza l’auto

Molti automobilisti, nel tempo, imparano a conoscere le loro auto come se fossero dei compagni di viaggio, ma quanto bene, invece, le nostre auto conoscono noi? Presto gli automobilisti potranno ricevere indicazioni dalla loro auto per fare una telefonata, allenarsi nel loro momento ideale o fermarsi al bar preferito, se queste attività fanno parte della loro normale routine. Al debutto su Mustang Mach-E, il SUV elettrico con il cuore Mustang, la tecnologia Ford SYNC di nuova generazione impara dai comportamenti del guidatore per elaborare e fornire suggerimenti intelligenti e personalizzati. Combinando il riconoscimento vocale conversazionale, con i risultati di ricerca su Internet e il machine-learning, il Ford SYNC di nuova generazione fornisce suggerimenti tempestivi che consentono di risparmiare tempo sulla base delle esperienze precedenti.
Ford ha presentato il suo nuovo sistema di comunicazione e intrattenimento in Europa, per la prima volta, attraverso un evento virtuale esclusivo, durante il quale è stata anche rivelata una nuova funzionalità che consente ai proprietari di personalizzare l’auto ancora prima di sedersi alla guida. La configurazione remota del veicolo consente, infatti, di scegliere e preconfigurare le impostazioni, dalle modalità di guida preferite ai colori nell’abitacolo. “Abbiamo lavorato incessantemente per assicurarci che possedere una Mustang Mach-E offra l’esperienza di guida più personalizzata e connessa che si possa ottenere”, ha affermato Jan Schroll, Connectivity Manager, Ford of Europe. “Il Ford SYNC di nuova generazione è la versione attualmente più intelligente e continuerà a progredire con l’utilizzo dell’auto. E’ progettato per sapere cosa serve al guidatore e quando ne ha bisogno, in modo che lui debba semplicemente sedersi e godersi la guida”.
(ITALPRESS).

Articolo precedenteMercoledì 9 settembre senso unico alternato in via Bergamini a San Felice
Articolo successivoDisabilità, percorsi di transizione dalla scuola al lavoro per i giovani, la Regione li finanzia con 3,2 milioni di euro