Home Regione Attivazione numero verde AVO – Associazione Volontari Ospedalieri

Attivazione numero verde AVO – Associazione Volontari Ospedalieri

AVO, Associazione Volontari Ospedalieri, ha  attivato su tutto il territorio nazionale il nuovo NUMERO VERDE 800 300 869 al quale possono rivolgersi i propri volontari costretti in isolamento forzato, le direzioni sanitarie che non riescono più a contattare l’Associaizone, gli anziani segregati nelle case di riposo o chiusi nelle loro case, i famigliari dei pazienti ricoverati e da ultimo i cittadini che mossi da questa emergenza stanno meditando di avvicinarsi al mondo del volontariato sanitario. Il servizio, gratuito per chi chiama, è attivo dal lunedì al sabato dalle ore 9 alle 20.

L’AVO è presente in Italia da 45 anni con oltre 23.000 volontari attivi che prestano ogni anno più di 3.500.000 ore di servizio totalmente gratuito accanto agli ammalati soli ricoverati in tutti i reparti degli ospedali italiani, agli anziani nelle case di riposo e nelle RSA, ai malati e ai loro famigliari presenti negli Hospice o nelle strutture psichiatriche e anche prestando quotidianamente assistenza domiciliare accanto alle persone sole, fragili, abbandonate.

L’AVO è un’ associazione laica, apolitica e aconfessionale i cui volontari operano in forma organizzata e previa costante e continua formazione per combattere la solitudine ed offrire supporto morale e psicologico, gesti di condivisione e vicinanza, capacità di ascolto e di stare accanto, anche solo con un sorriso o una mano stretta in un gesto di conforto silenzioso.

Il verbo AVO è “l’esserci”  e non il “fare”;  un impegno costante nel tempo e definito nei ruoli in base alle convenzioni che vengono stipulate con le strutture nelle quali AVO opera, con le ASL e le Direzioni Sanitarie, per disciplinare tempi e modi del servizio, sempre complementare e mai sostitutivo di quello prettamente medico-sanitario.

E, in questo momento in cui ha dovuto sospendere l’attività negli ospedali e nelle RSA, in seguito alla riorganizzazione dettata dall’emergenza sanitaria, AVO è comunque in prima linea, attivando in tutta Italia  servizi alternativi (consegna farmaci o spesa, punti di ascolto) a supporto degli anziani e degli ammalati. L’Associazione vuole continuare a dare conforto e aiuto.

 

Articolo precedenteValori elevatissimi di PM10 in Emilia-Romagna
Articolo successivoDisabili e norme restrittive alla mobilità per contenere il contagio: la Regione chiarisce