Home Reggio Emilia Sostenibilità, sicurezza stradale e buona educazione: #Faiamodo, la campagna promossa dal Comune...

Sostenibilità, sicurezza stradale e buona educazione: #Faiamodo, la campagna promossa dal Comune di Reggio Emilia

Mobilità sostenibile significa ridurre o azzerare le emissioni di CO2, scegliere il bus o la bici invece dell’auto, ma anche buona educazione, rispetto degli altri e dello spazio pubblico (la strada) che è di tutti, ed accrescere con un comportamento adeguato le condizioni di sicurezza generali.

Perciò la campagna #Faiamodo, promossa dal Comune di Reggio Emilia nell’ambito delle azioni per la sostenibilità e l’ambiente, ricorda in questi giorni, soprattutto via social, una serie di comportamenti di ‘buona educazione e sostenibilità’ su strada: dal non usare il cellulare alla guida all’attenzione che gli automobilisti devono prestare a ciclisti e motociclisti, alla guida ‘senza alcol’. Ai ciclisti invece si fa presente che non si circola sotto i portici sui pedali, dopo il tramonto vanno accesi i fari e le ciclabili sono fatte per l’uso. La campagna cita anche alcuni dati, riportati di seguito, sulle multe della Polizia locale elevate a chi viola il Codice della strada anche sui temi oggetto di sensibilizzazione, e fornisce informazioni su dati di ciclabilità e iniziative legate alla bicicletta e alla mobilità sostenibile in generale a Reggio Emilia.

Di seguito le più recenti immagini, slogan e informazioni della campagna

“In auto non sei un pilota di Formula 1!”

#FaiAModo con l’auto!

Segui le regole:

  • se hai bevuto o non sei pienamente in te non metterti al volante;
  • non usare il cellulare alla guida;
  • rispetta limiti di velocità, distanze di sicurezza e precedenze;
  • la strada è di tutti, stai attento a motociclisti, ciclisti e pedoni.

Nel 2019 la Polizia locale di Reggio Emilia ha rilevato 131.822 violazioni al Codice della strada e le principali cause di incidente sono state la mancata precedenza, la velocità pericolosa e il mancato rispetto della distanza di sicurezza.

“In bicicletta fai esercizio, non inquini e non stai fermo nel traffico”

#FaiAModo con la bici

Rispetta i pedoni:

  • non passare in bici sotto ai portici e utilizza invece ciclabili o ciclo-pedonali;
  • se sei un ‘ciclista lepre’, ricorda che devi e puoi stare in strada;
  • renditi ben visibile: dopo il tramonto usa le luci e metti il giubbotto riflettente;
  • se utilizzi il bike sharing, parcheggia la tua Mobike in modo da non ostacolare il traffico di veicoli o pedoni e preferisci i Mobike Parking dove la tariffa è agevolata;
  • anche la bici è questione di educazione: rispetta le regole e dai il buon esempio.

Reggio Emilia è una città ciclabile, da diversi anni il rapporto Ecosistema Urbano di Legambiente e Ambiente Italia vede Reggio Emilia prima in Italia sull’indicatore Piste Ciclabili: https://lab24.ilsole24ore.com/ecosistema-urbano.

L’Amministrazione comunale lavora per ampliare la rete, mettendo in pista il progetto #MoveOnGreen per un confronto con i cittadini (info: http://bit.ly/2XflFaU). Non solo infrastrutture però, in città sono attivi i servizi di noleggio, deposito e manutenzione della bicicletta (http://bit.ly/3b9TsbN) e bike sharing con @Mobike (http://bit.ly/2SeNq0X)

Approfondimenti: Ciclo di eventi organizzati da Tuttimbici: http://bit.ly/2ODus36

Si segnala inoltre, in tema d ibici, che fino al 23 marzo, ogni lunedì sera al Centro Sociale Orologio si parlerà di bicicletta con racconti di viaggi, proiezioni tematiche e laboratori di manutenzione e riparazione: http://bit.ly/2ODus36

Articolo precedenteAl via a Reggio Emilia le celebrazioni per i 100 anni di Loris Malaguzzi
Articolo successivoGioco d’azzardo, la Polizia locale chiude a Reggio Emilia quattro sale gioco