Home Parma Musica in Castello dona 11.161 Euro a Libera contro le mafie

Musica in Castello dona 11.161 Euro a Libera contro le mafie





Cultura, musica e solidarietà: l’edizione 2019 di Musica in Castello ha raccolto e donato – grazie alle libere e generose elargizioni spontanee degli spettatori – 11.161 Euro all’Associazione Libera contro le mafie di Don Luigi Ciotti, confermando il grande cuore dell’Emilia e di alcuni paesi di Lombardia e Lunigiana in Toscana dove arriva la rassegna. Riscuote sempre successo e interesse la “campagna sociale” di Musica in Castello che ogni anno sceglie un obiettivo da sostenere.

“Nel 2019 abbiamo scelto la legalità democratica, trasformando gli eventi di Musica in Castello in antenne sonore che trasmettono valori e messaggi – spiegano Enrico Grignaffini organizzatore del carnet e il Sindaco di Fontanellato Francesco Trivelloni (il Comune è capofila della rassegna da diciassette edizioni edizioni), Libera contro le mafie è l’associazione di promozione sociale presieduta da don Luigi Ciotti, fondata nel 1995 con l’intento di sollecitare la società civile nella lotta alla criminalità organizzata e di favorire la creazione di una comunità alternativa alle mafie stesse”.

Francesco Trivelloni Sindaco di Fontanellato (PR): “La musica è cultura abbinata alla bellezza dei luoghi dove Musica in Castello arriva – ad esempio, piazze di borghi storici, castelli e rocche, chiostri e luoghi da rivitalizzare – ci ha permesso di veicolare messaggi importanti, creare consapevolezza e coscienza civica per generare anticorpi, tutti insieme, contro eventuali semi di corruzione”.

“Musica in Castello è ormai un punto di riferimento per l’estate – sottolinea il Sindaco Francesco Trivelloni – Da anni organizza eventi culturali di qualità e gratuiti facendo rete tra comuni, realtà private del territorio, associazioni e monumenti storici. E’ bello che la cultura e l’arte non siano slegati dalla solidarietà e dall’attenzione per chi è in difficoltà. Un ringraziamento a loro, a chi lavora alla rassegna, a tutti i volontari e agli sponsor che permettono la realizzazione di questa importante manifestazione culturale, turistica e anche solidale”.