Home Sassuolo Ottimo inizio di stagione per Ondablu pallanuoto

Ottimo inizio di stagione per Ondablu pallanuoto

E’ grazie ad Ondablu che la pallanuoto – sport tra i più titolati tra le discipline olimpiche in Italia – ha fatto ritorno in Val di Secchia, dal 2017 con una sezione indipendente.
Le piscine di Sassuolo e Formigine, gestite da Nuova Sportiva, sono le sue “case”.
Non mancano finestre di allenamento anche in vasca olimpionica: squadre giovanili e seniores settimanalmente si ritrovano per common trainings anche presso la storica “Dogali” di Modena, in virtù della collaborazione in essere con Futuro Acqua Pentathlon Modena.

Quest’anno, per la prima volta, il sodalizio capitanato dal Presidente Bettuzzi ha superato quota 100 tesserati, e prende parte a tutti i campionati giovanili organizzati da Federazione Italiana Nuoto.
Com’è facilmente presagibile, il fulcro dell’attività di Pallanuoto Formigine Sassuolo sono i giovani.
Tuttavia, particolare menzione meritano gli atleti del gruppo agonistico seniores: reduci dalla vittoria nel campionato di Promozione, quest’anno parteciperanno alla Serie C federale per la prima volta.

Al timone il riconfermato Max Caprara, Carpigiano con alle spalle una vita trascorsa a bordo vasca tra la “Cabassi” e Mantova, riuscito nell’impresa di centrare il salto di categoria dopo appena due stagioni dal suo arrivo sulla panchina dell’ ”Onda”.
Il torneo è assai impegnativo, e il roster della squadra è interamente composto da ragazzi che non solo non percepiscono compensi, ma che contribuiscono anche economicamente alla vita della società.

Il gruppo autore dell’esaltante cavalcata culminata con la conquista dell’ambitissima Serie C non è stato stavolto: partendo da capitan Cavazzoni tra i pali, passando per il nucleo storico – ragazzi che una decina d’anni fa hanno dato vita al primo gruppo pallanuotistico giovanile targato Ondablu, esordienti in campionati ufficiali appena 5 stagioni fa, superati i 20 anni – , arrivando ad attori protagonisti della gloriosa passata stagione che hanno maturato le proprie esperienze fuori regione, quali Falco, Corno e Di Martino, tante sono state le riconferme.

Tra gli “acquisti”, il nome di spicco è senza dubbio l’esperto mancino Martinelli, nelle ultime stagioni tra le fila di Penta Modena. Altre note liete i rientri di Piccinini, Giuliani, Larocca, e dei portieri Bertoni e Stanzani.

Tenendo fede alla politica societaria, il nocciolo della squadra è però composto da giovani che partecipano anche al campionato Under 20: una formazione, quella “Juniores”, reduce da 2 vittorie su 3 incontri in questo primo scorcio di stagione, aiutata anche dall’arrivo di diversi talentuosi elementi scuola Olimpia Vignola.

La formazione Under 17 guidata da Alberto Pierantoni non è stata da meno: gli “Allievi” sono infatti riusciti a staccare il pass per il “girone di eccellenza” del campionato, che raggruppa le migliori squadre in regione. Decisiva la rotonda vittoria di Reggio Emilia, che ha permesso ad Ondablu di espugnare la vasca reggiana per la prima volta nella sua giovane storia.

Gli atleti dell’Under 15 quest’anno hanno invece unito le forze con Futuro Acqua Pentathlon Modena, sbarcando alla corte dell’esperto e blasonato coach Luca Selmi, coadiuvato dal preparatore atletico nostrano, Federico Piccinini.
Stanno crescendo anche i ragazzi dell’Under 13 allenati da Bettuzzi, mentre tra i “giovanissimi” dell’Under 11 con cui stanno lavorando i tecnici Andrea Spagnoletti e Davide Bianco, si registra un incremento tra gli iscritti, oltre la rinnovata e prestigiosa affiliazione al circuito “Pro Recco Academy”. Un’ottima base sulla quale edificare futuri successi.

E’ infine in dirittura di arrivo il kit comprensivo di: costume, zaino, t-shirt, telo da mare, felpa e bermuda che la società metterà a disposizione di chiunque ne faccia richiesta, oltre ovviamente dei suoi atleti.
L’augurio è quello di proseguire in scìa di questa prima positiva parte di stagione!

Articolo precedentePossibili sensi unici alternati su 4 strade provinciali a Reggio, Scandiano, Rubiera e Vetto
Articolo successivoRegionali 2020: sono 739 i candidati in lizza per l’Assemblea legislativa: il 51% uomini. L’età media è di 46,9 anni