Home Reggio Emilia Befana al cinema: tutto esaurito a Cavriago per il tradizionale appuntamento del...

Befana al cinema: tutto esaurito a Cavriago per il tradizionale appuntamento del 6 gennaio

La Befana vien di notte con le scarpe tutte rotte… e arriva al cinema a bordo della sua scopa e con un sacco pieno di dolci. Proprio così: come ormai da tradizione la simpatica nonnina, dopo una notte di intenso lavoro dentro e fuori dai camini per portare in giro per le case i doni per i bambini, è tornata alla Multisala Novecento di Cavriago stamattina, lunedì 6 gennaio, per festeggiare insieme ai piccoli spettatori l’Epifania. I bimbi e le famiglie hanno potuto vedere il cartone del momento “Frozen 2 – Il segreto di Arendelle”, diretto da Chris Buck e Jennifer Lee. Entrambe le sale erano completamente esaurite. E, ad attendere i piccoli all’uscita della sala Rossa e della sala Verde, c’era lei: la befana in carne e ossa.

Laila Panciroli è ormai da anni la befana ufficiale del cinema di Cavriago e, come di consueto, ha accolto i bambini con un sacco pieno di calze stracolme di dolcetti. C’è chi si è mostrato nei suoi confronti un po’ titubante, chi le è saltato al collo per darle un grande bacio, chi l’ha guardata un po’ con diffidenza ma ben presto ha capito che quella vecchina ha in realtà un cuore grande. Chi le si è avvicinato solo tenendo la mano a mamma e papà. Chi ha continuato a scrutarla da lontano e ha mandato avanti il fratello maggiore. Chi invece si è messo in posa per una foto ricordo. Chi ha osservato con attenzione la scopa per capire se davvero riesce a spiccare il volo. Chi ha guardato quel simpatico nasone con aria sospetta. Non sono mancati i “grazie” detti col cuore e gli  occhi luccicanti per la gioia di aver incontrato la befana in carne e ossa. La befana ha fatto poi diverse domande ai piccoli: “Siete stati bravi?”, “Avete fatto tribolare i vostri genitori?”, “Avete fatto i compiti?”. Ha così allietato la mattinata e strappato sorrisi accompagnata dalle provette aiutanti-volontarie della Multisala Novecento.