Home Carpi “Riders for Life”: a Carpi una due giorni di sport e solidarietà

“Riders for Life”: a Carpi una due giorni di sport e solidarietà

Riders for Life scalda i motori per la tradizionale gara benefica dei piloti delle due ruote, che quest’anno compie dieci anni. Appuntamento il 23 e 24 novembre all’Arena Cross di Carpi all’insegna della sfida, del divertimento e della sfida. Come ogni anno tanti i piloti iscritti tra cui spiccano Marco Melandri, Lorenzo Savadori, Enea Bastianini, Alex Salvini, Ivo Moticelli, Sameuele Bernardini, Francesca Nocera, e i Daboot, per citare alcuni dei tanti piloti che hanno dato e stanno per dare adesione.

L’ apertura delle ostilità è fissata per sabato 23 novembre con le prime prove, mentre domenica spazio alle gare con le manche di gara e premiazione finale. Nella serata di sabato la classica cena di gala durante la quale gli appassionati saranno a diretto contatto con i piloti. Per presenziare, necessario prenotarsi entro il 18 novembre contattando Beatrice via telefono o whatsapp: 347.3890775. Il costo della cena è quantificato in 40 euro, mentre 20 euro per i ragazzi fino a 12 anni.

Come da tradizione di Riders for Life, organizzato da Riders 4 Riders, l’intero incasso verrà devoluto a piloti che hanno subito traumi spinali. In questi dieci anni di attività, la Onlus voluta da Dante Badiali insieme a un manipolo di amici, ha sostenuto tanti ragazzi con una donazione che ha permesso loro di poter acquistare ausili per condurre una vita migliore o per la riabilitazione. Inoltre, il progetto Riders 4 Riders finanzia la ricerca del Prof. Grogoire Courtine. Il luminare svizzero studia sistemi per ripristinare la funzione sensoriale e motoria dei pazienti attraverso dei chip posizioni nel corpo e nel midollo, bypassando la lesione e quindi comandare gli arti. Al momento è la ricerca con il maggior numero di chance di soluzione alla paraplegia.

“Siamo al decimo anno di Riders For Life. – racconta Dante Badiali- Una grande emozione: sono già passati tanti anni, da quando ci è venuta l’idea di aiutare i piloti afflitti da lesione al midollo in seguito a incidenti. Ed è bello aiutare questi ragazzi, grazie all’aiuto della gente con le proprie donazioni, e farli tornare a sorridere. In più siamo del parere che si possa trovare una soluzione al trauma al midollo e per questo abbiamo appoggiato come Rider 4 Rider il Prof. Courtine. Oltre a questo, siamo riusciti nell’intento di aiutare tanti ragazzi. Il 23- 24 novembre aspettiamo gli appassionati a Carpi per questo evento, bello, benefico e divertente per tutti”.

Due giorni intensi per vedere correre i propri beniamini e vedere l’esibizione dei Daboot con i loro numeri mozzafiato. L’ingresso nella giornata di domenica avrà un costo di 10 euro, e con il biglietto di ingresso sarà abbinato alla lotteria che come da tradizione avrà bellissimi premi in palio: una pit bike, una mountain bike e pass per le gare italiane di Motogp, Superbike, Motocross. Un’occasione dunque per esserci: aiutare il prossimo e perché no vincere un magnifico premio.

Articolo precedenteAgricoltura e solidarietà, settima edizione per le “Clementine contro la violenza sulle donne”
Articolo successivoDalla Regione ai Comuni 900mila euro per rinnovare e costruire nuovi ricoveri per cani e gatti