Home Viabilità Prolungamento nuova Pedemontana, gara da rifare

Prolungamento nuova Pedemontana, gara da rifare

Prolungamento nuova Pedemontana, gara da rifareSui lavori per il prolungamento della nuova Pedemontana, nel tratto tra S.Eusebio e la provinciale 17 nel comune di Castelnuovo Rangone, a seguito delle verifiche effettuate in sede di gara per anomalie tecniche nelle offerte, la Provincia di Modena ha ritenuto che sussistano i presupposti per l’annullamento della gara d’appalto, avviata nei mesi scorsi.

Dopo aver ricevuto osservazioni sul progetto esecutivo dall’impresa provvisoriamente aggiudicataria, la Provincia ha ritenuto utile e opportuno rivolgere un quesito all’Anac.

Con tale parere, pervenuto a fine ottobre, si è confermata la necessità di procedere all’annullamento della gara stessa e sono già state avviate le procedure di ripubblicazione di un nuovo bando, con l’obiettivo di poter accantierare i lavori del tratto in questione tra S.Eusebio di Spilamberto e la provinciale 17 nella località Settecani entro la primavera del 2020 con un investimento di otto milioni e 500 mila euro.

Per completare la nuova Pedemontana occorre realizzare i restanti tre chilometri chilometri (dalla provinciale 17 a via Montanara) già finanziati dal Fondo per lo sviluppo e la coesione 2014-2020 (costo 12 milioni di euro) per i quali sono in corso i lavori di progettazione da parte della Provincia.

L’obiettivo è quello di completare tutta la nuova Pedemontana entro il 2023.

La Provincia ha già realizzato i tratti tra il confine con Bologna e S.Eusebio e da Pozza di Maranello a via Montanara.

La Pedemontana, con la Cispadana e la bretella Campogalliano-Sassuolo, rappresenta un’opera strategica che si collega con gli interventi sul versante bolognese come la nuova Bazzanese e il casello Valsamoggia, tra Modena sud e Bologna.