Home Cronaca L’attività della Polizia Ferroviaria dell’Emilia Romagna nel weekend di fine estate

L’attività della Polizia Ferroviaria dell’Emilia Romagna nel weekend di fine estate

Oltre 1200 persone identificate, 3 persone arrestate, 6 persone denunciate in stato di libertà per vari reati, 17 veicoli controllati, 5 contravvenzioni al C.D.S. e decine di bagagli controllati nell’ultimo week end di Agosto.Questi i risultati conseguiti dalla Polizia Ferroviaria dell’Emilia Romagna in occasione dell’intensificazione dei servizi disposti nel fine settimana appena conclusosi, in concomitanza con il rientro dalle ferie estive, che ha visto impegnati sull’intero territorio regionale oltre 250 operatori della Specialità Polizia Ferroviaria, sia in uniforme che in abiti civili, con oltre 130 pattuglie impiegate nelle stazioni ferroviarie e sui 40 treni scortati, che hanno vigilato sulla sicurezza dei viaggiatori presenti nelle principali stazioni ed a bordo dei convogli.

Particolarmente intensa anche in questo fine settimana l’attività dei presidi Polfer dislocati lungo la riviera romagnola, in particolare a Rimini e Riccione. Iniziata a fine Giugno, la presenza stabile degli uomini della Polizia Ferroviaria ha prodotto, in sinergia con la Polizia Locale di Riccione, oltre alla ordinaria attività di prevenzione dei reati, un’efficace azione di contrasto anche all’attività dei portabagagli e tassisti abusivi, oltreché dei soggetti che durante l’estate frequentavano quello scalo alla ricerca di viaggiatori cui vendere i biglietti di ingresso per le discoteche ed i locali della riviera. Nei confronti di questi ultimi, con l’ausilio anche della Squadra di Polizia Amministrativa e Giudiziaria inviata sul posto dal Compartimento di Bologna, sono stati adottati 6 provvedimenti ex art. 9 comma 1 DL 14/2017, propedeutici all’emissione del cosiddetto “DASPO urbano”.

Articolo precedentePer una notte in A1 chiusa la stazione di Reggio Emilia
Articolo successivoIl 5 e 6 settembre chiusa la traversa sul Secchia