Home Regione Autostrade per l’Italia riaccende i Tutor

Autostrade per l’Italia riaccende i Tutor

La Corte di Cassazione ha accolto il ricorso presentato da Autostrade per l’Italia  dopo la sentenza di Appello del 10 aprile che imputava ad Autostrade per l’Italia la violazione del brevetto della società Craft in merito ai Tutor, i dispositivi per il controllo della velocità media installati sulla rete autostradale e che gli stessi dovessero essere rimossi.

Autostrade per l’Italia  ha già riattivato le squadre per la reinstallazione del sistema, così da consentirne la messa a disposizione in tempi brevi. Il sistema dovrebbe tornare operativo per 1.000 km di copertura entro il weekend del controesodo.

Articolo precedenteRicerca. Big data, tecnopolo, intelligenza artificiale: la Regione Emilia-Romagna incontra il Giappone
Articolo successivoAltro incidente mortale nella notte sulla A14