Home Bassa reggiana Rapinano supermercato dopo avere aggredito il direttore, catturati

Rapinano supermercato dopo avere aggredito il direttore, catturati





Armati di ascia hanno fatto irruzione all’interno del supermercato Famila di Brescello  rapinando, dopo avere aggredito il direttore, il supermercato per poi dileguarsi con il bottino. L’allarme al 112 dei carabinieri di Guastalla intorno alle ore 19,00 odierne ha fatto scattare subito il dispositivo antirapina. L’eccezionale connubio tra il coordinamento delle pattuglie ad pera della Centrale Operativa, l’attività di controllo del territorio e la collaborazione dei cittadini ha fatto il resto consentendo ai carabinieri di Brescello, con l’aiuto dei colleghi di Boretto di intercettare e catturare i malviventi.

I malviventi entrati nel supermercato erano in due: uno straniero e un italiano di cui un armato di ascia. Hanno preso i soldi dalla cassa e poi dopo aver aggredito il direttore si sono fatti consegnare anche i soldi in cassaforte complessivi 10.000 euro circa. Grazie ad un cittadino in costante contatto telefonico con l’operatore del 112 di Guastalla i carabinieri sono riusciti a recuperare l’auto usata per la fuga una Fiat 500 rubata poco prima a Castelnovo Sotto per poi essere intercettati e fermati a bordo di un’altra auto “pulita” condotta dalla madre di uno dei due rapinatori. La posizione di quest’ultima è al vaglio in ordine ad eventuali condotte di favoreggiamento o concorso.
Sotto cure mediche in condizioni non gravi il cassiere pestato durante le concitate fasi della rapina.