Home Regione Alla Regione Emilia-Romagna il premio dell’Associazione Italian Digital Revolution per la trasparenza...

Alla Regione Emilia-Romagna il premio dell’Associazione Italian Digital Revolution per la trasparenza e l’etica nella pubblica amministrazione

Prevenire e contrastare l’illegalità nella pubblica amministrazione attraverso la crescita della cultura digitale e nel rispetto dei principi di trasparenza e responsabilità sociale. È l’obiettivo del premio nazionale promosso dall’Associazione Italian Digital Revolution (Aidr) per la diffusione della “Trasparenza e dell’Etica nella Pubblica Amministrazione” che, nella sua seconda edizione, viene assegnato alla Regione Emilia-Romagna.

La cerimonia di premiazione si è svolta a Roma alle Scuderie del Quirinale: a ritirare il riconoscimento, il capo di Gabinetto della Giunta, Andrea Orlando.

Il premio viene conferito per il secondo anno alle prime tredici Pubbliche Amministrazioni centrali e locali che attraverso un software dedicato, realizzato da Aidr, verifica la presenza dei requisiti previsti dal “Regolamento del premio”, interrogando i siti web delle Pubbliche amministrazioni ed assegnando a ciascuna di esse un tasso percentuale di copertura.

All’Emilia-Romagna il riconoscimento è stato assegnato per la categoria “Regioni”, con la motivazione che fin dal 2013, per dare impulso ad una trasparenza concreta, si è avvalsa dell’uso delle tecnologie per informatizzare i flussi delle pubblicazioni nella sottosezione “Amministrazione trasparente” del sito web istituzionale. Inoltre, le azioni di informatizzazione al servizio della trasparenza costituiscono il punto centrale della sezione Trasparenza del Piano triennale per la prevenzione della corruzione e sono un obiettivo strategico dell’Emilia-Romagna.

Trasparenza e fruibilità dei dati per i cittadini
In particolare, sono state informatizzate e rese particolarmente fruibili da parte dei cittadini, attraverso banche dati on-line, le pubblicazioni che hanno un maggiore impatto dal punto di vista corruttivo, quali i bandi di gara e contratti pubblici, le sovvenzioni, i contributi, i sussidi e in genere i vantaggi economici, gli incarichi di consulenza e collaborazione. Anche le pubblicazioni richieste in materia di procedimenti amministrativi sono supportate da un’apposita banca dati.
Le informazioni contenute nella Sezione “Amministrazione trasparente” del sito web istituzionale sono inoltre accompagnate da infografiche e visual data che consentono, prima ancora di addentrarsi nelle pubblicazioni, di avere una sintesi sul contenuto delle stesse, proprio in un’ottica di trasparenza concreta al servizio del cittadino.
Significativa anche la rappresentazione dei dati sul Bilancio regionale, per rendere maggiormente comprensibili numeri di particolare complessità (http://trasparenza.regione.emilia-romagna.it/pagina-infografica).
Nel corso del 2019, infine, si realizzeranno in Emilia-Romagna gli applicativi informatici per rendere maggiormente fruibili e ricercabili i dati inerenti le pubblicazioni in materia di enti controllati, estratti dalla banca dati Sip (Sistema informativo partecipate della Regione Emilia- Romagna), e per dare la possibilità ai cittadini di presentare tutte le richieste di accesso all’Amministrazione regionale attraverso la semplice compilazione di un form on line.