Home Regione La Regione continua a investire sulla ricerca industriale strategica

La Regione continua a investire sulla ricerca industriale strategica

La Regione continua a investire sulla ricerca industriale strategicaOltre 34 milioni di euro per 46 progetti di ricerca industriale strategica ammessi a finanziamento con un bando che attinge ai fondi europei Por Fesr 2014-2020. Sette i settori d’intervento: 7 progetti per l’agroalimentare, 6 per edilizia e costruzioni, 7 per meccatronica e motoristica, 9 per industrie della salute e del benessere, 5 per le industrie culturali e creative, 8 per l’innovazione nei servizi, 4 per energia e sviluppo sostenibile.

Nel complesso saranno erogati oltre 34 milioni di euro a laboratori di ricerca, per sostenere lo sviluppo industriale regionale con innovazioni di prodotti e servizi, attraverso il coinvolgimento delle imprese. Un contributo che copre circa il 70% del costo dei progetti ammessi e che consentirà di assumere nuovi ricercatori.

“In continuità con una misura analoga del 2015, la Regione Emilia-Romagna rinnova il sostegno alla ricerca industriale connessa col sistema produttivo regionale- commenta Palma Costi, assessore regionale alle Attività produttive–. Soltanto portando innovazione in ogni filiera possiamo garantire uno sviluppo sostenibile e in grado di renderci sempre più competitivi in Italia e all’estero. Proprio per questo i risultati del bando 2015 sono ora in fase di estensione a tutte le imprese potenzialmente interessate, in particolare alle Pmi con un ruolo importante nei Centri di innovazione e Trasferimento tecnologico. Un esempio di progetto cofinanziato dal precedente bando che rappresenta in modo efficace la collaborazione tra ricerca e impresa è Onda Solare, l’auto che si muove con l’energia del sole, progettata da un team di ricercatori universitari dell’Università di Bologna in collaborazione con l’azienda riminese Scm group e il centro di supercalcolo Cineca. Un progetto di grande potenziale per tutto il settore della motoristica”.

A condurre le ricerche dei progetti ammessi a finanziamento (il bando si è chiuso a metà ottobre 2018) saranno i Laboratori accreditati dalla Regione Emilia-Romagna che fanno parte della Rete Alta Tecnologia, elemento portante dell’ecosistema regionale dell’innovazione con i suoi 82 laboratori di ricerca industriale e i 14 centri per l’innovazione, luoghi di eccellenza votati al trasferimento tecnologico e realizzati con il contributo dei Fondi europei Por Fesr e Por Fse. Nella fase realizzativa di ciascun progetto saranno coinvolte almeno due imprese emiliano-romagnole, per identificare al meglio le ricadute industriali. Le graduatorie del bando sono disponibili online all’indirizzo http://fesr.regione.emilia-romagna.it

I risultati del bando precedente

Grazie al bando analogo del 2015 sono stati realizzati 59 progetti di ricerca industriale strategica, con l’assunzione di 715 ricercatori. I progetti hanno raggiunto un valore complessivo di oltre 68 milioni di euro e sono stati condotti coinvolgendo 219 imprese emiliano-romagnole.