Home Cronaca A Parma il convegno “Il re-cycle urbano: diritti, doveri, opportunità”

A Parma il convegno “Il re-cycle urbano: diritti, doveri, opportunità”

A conclusione del convegno “Il re-cycle urbano: diritti, doveri, opportunità”, organizzato dal Dipartimento di Ingegneria e Architettura – Unità di Architettura dell’Ateneo di Parma e dagli Assessorati alle Politiche di pianificazione del territorio e alle Politiche di sostenibilità ambientale del Comune di Parma si sono svolti gli interventi di Michele Alinovi con deleghe ai Lavori Pubblici e Urbanistica  e Tiziana Benassi con deleghe ad Ambiente e Politiche Energetiche.

Ad aprire la tavola rotonda sono state, invece, la presentazione di Paolo Andrei, Rettore dell’Università di Parma, e di Rinaldo Garziera, Direttore del Dipartimento di Ingegneria e Architettura, e l’introduzione di Paolo Giandebiaggi, docente dell’Ateneo.

Tra i relatori, Carlo Mambriani, Paolo Ventura, Michele Zazzi e Paolo Michiara dell’Università di Parma, Tiziana Benassi e Michele Alinovi, assessori del Comune di Parma, Giuseppe Piperata dell’Università IUAV di Venezia, Marco Dugato dell’Università di Bologna, Michela Tiboni dell’Università di Brescia, e Massimo Iotti, Consigliere della Regione Emilia-Romagna.

Il tema cogente del “re-cycle urbano” è stati presentato, agli esperti del settore e ai molti giovani studenti presenti, attraverso i risultati dei gruppi di ricerca e i progetti portati a termine dagli amministratori. Il riuso del patrimonio edilizio esistente, gli scenari di metodologie del fare costruttivo, che è auspicabile diventino pratica corrente, oltre che consentire vantaggi sia pubblici che privati, permea la società civile, guarda ad un riequilibrio degli errori, a regolare la vita delle città, e quindi la vita civile delle persone che vi abitano.