Home Cronaca Strappa e ruba l’orologio a minorenne: preso dai carabinieri a Reggio...

Strappa e ruba l’orologio a minorenne: preso dai carabinieri a Reggio Emilia

In compagnia di altri suoi amici, probabilmente estranei al furto e comunque in corso di identificazione, non ha esitato ad avvicinare in pieno giorno un minorenne che si trovava seduto in una panchina della centralissima via Allegri e dopo averlo distratto gli ha strappato l’orologio che il ragazzino teneva al polso dileguandosi. Incredulità da parte degli stessi Carabinieri nello scoprire che si trattava di un ladro in erba in quanto appena maggiorenne. Il giovane identificato a distanza di alcune ore dal colpo in un 18enne residente in città è stato quindi denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Reggio Emilia per il reato di furto con strappo. Secondo la ricostruzione investigativa dei carabinieri del nucleo radiomobile della compagnia di Reggio Emilia, a cui il 17enne accompagnato dal padre ha denunciato lo scippo, l’indagato unitamente ad altri suoi 2 amici, in corso di identificazione e probabilmente estranei alla condotta delittuosa, ha avvicinato la vittima, un 17enne reggiano, distraendolo con domande pretestuose. Giunto il momento propizio il ladro ha strappato l’orologio, del valore di 350 euro, che il 17enne temeva al polso con il quale si è dileguato. Quindi l’allarme ai carabinieri reggiani ai quali il minore, accompagnato dal padre denunciava il furto. Le indagini dei carabinieri hanno trovato una svolta dopo alcune ore del furto allorquando in Piazza della Vittoria i militari fermavano un 18enne risultato per indumenti indossati e per caratteristiche fisiche corrispondente allo scippatore. Le sue univoche responsabilità sono state accertate quando lo stesso 18enne, in apposita seduta di individuazione fotografica, veniva riconosciuto dalla vittima quale autore dello scippo. Alla luce di quanto accertato il 18enne, a cui non veniva trovato l’orologio scippato alcune ore prima, veniva condotto in caserma e rilasciato con a carico una denuncia in stato di libertà inoltrata alla Procura reggiana per il reato di furto con strappo.