Home Cronaca 19enne evade dai domiciliari a San Polo d’Enza e finisce in carcere

19enne evade dai domiciliari a San Polo d’Enza e finisce in carcere

Il 15 settembre scorso con ordinanza emessa dal GIP del tribunale di Napoli era stato arrestato in esecuzione della misura della custodia cautelare in carcere per detenzione ai fini di spaccio si sostanze stupefacenti del tipo cocaina. Un’illecita attività correlata alla compravendita di stupefacenti che il ragazzo finito in manette (19 anni) aveva posto in essere nell’hinterland partenopeo. A fine ottobre il giovane otteneva la sostituzione della misura cautelare in carcere con quella seguita degli arresti domiciliari presso l’abitazione della sorella dimorante a San pollo d’Enza, nel regiano, con le prescrizioni di non allontanarsi dall’abitazione e di non comunicare con persone estranee a quelle con lui conviventi.

Tutto regolare sino a quando in data 29 novembre scorso i carabinieri di San Polo d’Enza si recavano presso l’abitazione dove il 19enne beneficiava dei domiciliari, constatandone l’assenza. Gli stessi familiari sentiti dai carabinieri pur confermando l’allontanamento sconoscevano la località dove si fosse recato. Gli accertamenti condotti dai carabinieri hanno poi suffragato che il 19enne è risultato essere evaso per andare a Napoli. L’illecita condotta è stata quindi segnalata al GIP del tribunale di Napoli che aveva concesso il beneficio e che ritenendo del tutto inadeguata la misura dei domiciliari, per l’incapacità del giovane a rispettare le prescrizioni impostegli, disponeva il ripristino del carcere. Il provvedimento trasmesso ai carabinieri di San Polo veniva ieri eseguito dai militari che rintracciato il giovane lo conducevano in caserma per poi tradurlo in carcere a disposizione della competente magistratura.