Home Reggio Emilia Reggio Emilia, Equitalia Addio: ora gli ‘arretrati’ sono raccolti dalla nuova Agenzia...

Reggio Emilia, Equitalia Addio: ora gli ‘arretrati’ sono raccolti dalla nuova Agenzia delle Entrate-Riscossioni

La riscossione delle multe (contravvenzioni per violazioni del Codice della strada iscritte a ruolo) del Comune di Reggio Emilia passa da Equitalia (era l’unico servizio svolto per l’ente locale dall’organismo nazionale) all’Agenzia delle Entrate.

Il passaggio tecnico è stato deliberato oggi dal Consiglio comunale – con 19 voti favorevoli (Art.1 – Mdp, Pd, SI) e 8 voti contrari (FI, Gruppo Misto, Grande Reggio – Alleanza civica, Lista civica Magenta – Alleanza civica, Lega Nord, M5S) – su proposta dell’assessore al Bilancio Daniele Marchi e si è reso necessario in quanto a decorrere dal primo luglio 2017 le società del gruppo Equitalia  sono state sciolte, determinando che l’esercizio della riscossione sia attribuito a livello nazionale all’Agenzia delle Entrate, che si è dotata di un ente pubblico economico strumentale, Agenzia delle Entrate – Riscossione, in grado di subentrare a Equitalia nella riscossione e sottoposto alla vigilanza del ministero dell’Economia e delle Finanze (Mef).

“La delibera di oggi è un atto prevalentemente tecnico – spiega l’assessore Marchi – resosi necessario dalla soppressione di Equitalia. Il nuovo ente  Agenzia delle Entrate–Riscossione, che ha autonomia organizzativa, patrimoniale, contabile e di gestione, subentra nei rapporti giuridici, attivi e passivi, anche processuali, delle società del gruppo Equitalia e contestualmente assume la funzione di agente della riscossione, funzione che può svolgere sia per le attività mediante ruolo che per attività di riscossione di entrate tributarie e patrimoniali delle Amministrazioni locali. Tale Ente,  oggetto della vigilanza del Mef, sottostà ai medesimi vincoli, in termini di corrispettivi, a suo tempo stabiliti per Equitalia, ovvero un costo massimo in capo al Comune del 3% sul riscosso al netto delle spese di notifica ed esecutive così come delimitate dalla legge.

“Il 2018 – aggiunge Marchi – sarà un anno di revisione, da parte del Comune di Reggio Emilia, della materia riscossione. Infatti, al di là dell’attività sulle multe, la riscossione delle altre entrate è svolta dal Comune in forma diretta tramite affidamento del servizio di supporto ad un raggruppamento temporaneo di imprese con capogruppo Municipia spa, (già Engeneering Tributi spa) individuato nell’ambito di una convenzione a livello regionale da Intercent-ER  con un contratto in scadenza il 31 dicembre 2018. Al momento risultava eccessivamente oneroso in termini organizzativi ed economici affidare anche la parte di riscossione relativa alle multe a Municipia, in ragione della prossimità della scadenza del contratto e dell’esigenza appunto di una revisione complessiva dell’attività di riscossione”.