Home Reggio Emilia Maratona di Reggio Emilia ai nastri di partenza: sabato apre l’EXPO-PalaBigi. Iscrizioni...

Maratona di Reggio Emilia ai nastri di partenza: sabato apre l’EXPO-PalaBigi. Iscrizioni last minute

La 22esima edizione della Maratona di Reggio Emilia-Città del Tricolore, in programma domenica 10 dicembre con partenza alle ore 9 da Corso Garibaldi, di fatto comincia alle ore 10 di sabato 9 dicembre con l’apertura dell’EXPO-Centro Maratona, il PalaBigi di Via Guasco, che ospita stand e iniziative, ed è punto di ritiro pettorali e pacchi gara (orari di apertura: sabato dalle ore 10 alle ore 20, domenica dalle ore 7 alla conclusione della manifestazione).

Sempre presso l’EXPO-Centro Maratona sabato verrà riaperta una “finestra”per le iscrizioni alla maratona, mentre per la non competitiva a scopo benefico, la Run 4 Charity Coop Alleanza 3.0 con ricavato a 9 onlus (4 km in pieno centro storico, lo start alle ore 10 di domenica, dallo stesso punto di partenza della maratona) ci sarà tempo sabato e pure domenica mattina, fino ad un quarto d’ora prima del via.

 

Intini-bis a caccia del record

All’EXPO-Centro Maratona fin dall’apertura di sabato mattina fari puntati su Vito Intini, a caccia del nuovo record italiano di 24 ore su un tapis roulant, un primato detenuto dallo stesso ultramaratoneta dell’Amatori Putignano (234,2 km), messo segno un anno fa sempre al PalaBigi. Ad assisterlo il dottor Citarella e lo staff medico del CTR Reggio Emilia.

 

Sono 25 i “senatori” della Maratona di Reggio Emilia-Città del Tricolore

Sono 25 i “senatori”, ovvero i sempre presenti, della Maratona di Reggio Emilia-Città del Tricolore.

Comandano ovviamente i padroni di casa di Reggio Emilia, ma nemmeno di tanto, considerando che la Città del Tricolore è a quota 6 “senatori”, ma Modena ne vanta 4, e Bologna e Milano 3 a testa. Nella graduatoria dei sempre presenti (21 edizioni disputate) compaiono in tutto come detto 25 aficionados: 14 emiliano-romagnoli, 8 lombardi, un toscano, un friulano, un piemontese. Il più giovane è Fabio Bussetti da Modena, classe ’74, i più anzian…pardon, esperti, sono i classe ’43 Roberto Parrachini da Bologna e Giovanni Tamburini da Modena.

Eccoli tutti:

Dal Piemonte: Renato Aliprandi (NO).

Dalla Lombardia: Aurelio Amalio Ammoni (BG), Fausto Basletta (BG), Francesco Biella (MI), Fabio Busetti (LC), Fausto Dellapiana (BG), Michele Melacarne (MI), Marco Simonazzi (MN), Paolo Solfrizzo (MI).

Dalla Toscana: Giuseppe Bucci (MS).

Dal Friuli Venezia Giulia: Emilio Starz (TS).

Dall’Emilia Romagna: Mauro Bedini (MO), Filippo Bertelli (RE), Wainer Blo (BO), Massimo Ferrari (RE), Tiziano Fornaciari (RE), Andrea Giovannetti (RE), Mario Liccardi (BO), Roberto Marmiroli (RE), Angelo Mastrolia (MO), Andrea Paderni (RE), Roberto Paracchini (BO), Giovanni Tamburini (RN), Franco Venturi Degli Esposti (MO), Libero Zerbinati (MO).

 

Ristori senza glutine

In continuità con gli anni precedenti, anche per questa edizione 2017 la Maratona di Reggio Emilia-Città del Tricolore conferma l’attenzione verso gli atleti con celiachia predisponendo ristori specifici (con alimenti senza glutine).

In corrispondenza dei km 20-30 sul percorso, e al ristoro finale all’ arrivo saranno presenti i volontari dell’Associazione Celiaci Emilia Romagna Onlus.

L’iniziativa ”Ristoro AIC” è coordinata dall’associazione stessa ma coinvolge le aziende reggiane Mamey senza Glutine di C.Paoilio e B&B Anna&Ricca.

 

Il saluto di Giammaria Manghi, presidente della Provincia

“Con grande piacere rivolgo il saluto mio personale e della Provincia di Reggio Emilia alle migliaia di atleti provenienti da tutta Italia per partecipare a questa 22esima edizione della “Maratona di Reggio Emilia Città del Tricolore” – scrive Giammaria Manghi, presidente della Provincia – Una festa di sport che  rappresenta ormai un appuntamento tradizionale per la nostra città e il nostro territorio, favorendone la promozione e rafforzandone l’immagine, ma anche una bella giornata di solidarietà, attraverso la camminata non competitiva  Run4Charity Coop che, dal 2012, permette a tutti di partecipare a favore di un’organizzazione non profit,  aiutandola a raccogliere donazioni.

Sono dunque tanti i motivi che anche quest’anno vedono la Provincia di Reggio Emilia assicurare il proprio convinto patrocinio alla “Maratona di Reggio Emilia Città del Tricolore”, condividendo i valori di fraternità e di uguaglianza che lo sport sa esprimere e che costituiscono l’essenza stessa di questa disciplina sportiva nella quale la fatica, il sacrificio e l’entusiasmo sono fondamentali per ottenere risultati.

Desidero allora porgere un caloroso benvenuto a tutti i maratoneti che coloreranno la città e un doveroso ringraziamento alla Tricolore Sport Marathon e a tutti coloro che si sono adoperati per l’organizzazione di questo importante evento, positiva espressione della passione e della sensibilità civile della nostra comunità”.