Home Cronaca Ladro seriale dei supermercati preso e denunciato a San Polo

Ladro seriale dei supermercati preso e denunciato a San Polo

Rubava generi alimentari di vario tipo prediligendo le “punte” di parmigiano reggiano nei supermercati di San Polo d’Enza: è stato incastrato dalla videosorveglianza. I filmati, infatti, lo immortalano agire furtivamente all’interno dei negozi con una tecnica ben collaudata tanto da meritarsi l’appellativo di “topolino” dei supermercati. Entra all’interno delle attività commerciali dotandosi di carrelli, quindi dopo aver preso dal reparto caseario diverse punte di parmigiano reggiano, ma anche altri beni come caffè e cioccolato, ripone il tutto nello zaino che tiene a tracolla per poi presentarsi alla cassa pagando beni del valore di pochi euro (carta igienica o acqua). In questo modo, come accertato dai carabinieri di San Polo d’Enza e rivelato dalle telecamere di videosorveglianza di due supermercati di quel centro abitato, l’uomo ha “alleggerito” i frigo dei due market con furti “a rate”. Una decina di punte di parmigiano dal supermercato ECU, una dozzina di tavolette di cioccolata, una punta di parmigiano, caffè ma anche cosmetici dal Conad sempre di San Polo d’Enza. E se nel caso dell’Ecu è riuscito ad assicurarsi le 10 punte di parmigiano nel Conad scoperto prima di allontanarsi ha restituito la refurtiva del valore di oltre 100 euro. In entrambi i casi credeva di averla fatta franca non considerando che i carabinieri della stazione di San Polo d’Enza analizzando i filmati delle telecamere dei due supermercati che op riprendono rubare l’avrebbero riconosciuto. Per questo motivo con l’accusa di furto aggravato e continuato i Carabinieri di San Polo d’Enza hanno denunciato alla Procura reggiana un 33enne abitate a Reggio Emilia con a carico anche precedenti di polizia specifici. Vista la tecnica collaudata e i precedenti di polizia specifici avuti dall’uomo, i carabinieri sampolesi ritengono che i raid furtivi nei due supermercati del paese siano la punta di un iceberg di una serie di supermercati presi di mira tra il reggiano ed il modenese dal “navigato” ladro.