Home Cronaca Fugge in bici dopo il furto: topo d’auto preso e denunciato a...

Fugge in bici dopo il furto: topo d’auto preso e denunciato a Rubiera

Approfittando del fatto che il proprietario era impegnato a lavorare si è infilato nell’abitacolo di un furgone parcheggiato nei pressi di via Stazione impossessandosi di una tracolla contenente il portafoglio con i documenti e 250 euro unitamente a vari effetti personali del derubato tra cui due cellulari. Scoperto dalla stessa vittima subito dopo il furto è balzato in sella ad una bicicletta dandosi alla fuga.

Un furto destinato a rimanere caso irrisolto se non fosse stato per la preziosa testimonianza sia del derubato che di alcuni operai che, dando una dettagliata descrizione del ladruncolo, hanno permesso ai carabinieri di Rubiera, nel frattempo allertati dalla stessa vittima, di rintracciare il ladro nei pressi della stazione ferroviaria dove si era recato con l’intento di salire sul primo treno in transito e assicurarsi la fuga. Nelle vicinanze della stazione ferroviaria dove l’uomo è stato fermato i carabinieri hanno rinvenuto la bicicletta utilizzata per la fuga e sempre nei paraggi la tracolla del derubato, un 32enne residente in città, mancante del contente e dei due cellulari.

Con l’accusa di furto aggravato i carabinieri della stazione di Rubiera hanno denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Reggio Emilia un 47enne originario di Catania senza fissa dimora. Contente e cellulari non sono stati trovati in disponibilità del fermato che non si esclude possa averli passati ad un complice dopo la fuga. L’uomo è stato quindi denunciato in stato di libertà per il reato di furto aggravato.