Home Regione Confermati su Parma i “Progetti del Cuore”

Confermati su Parma i “Progetti del Cuore”

Si chiamano “Progetti del Cuore” e sono dedicati al trasporto solidale, per garantire il servizio di trasporto sociale gratuito agli anziani e ai cittadini diversamente abili del comune di Parma. Il progetto era partito quattro anni fa per la prima volta e aveva visto la realizzazione di un mezzo di trasporto, un Fiat Doblò, completamente attrezzato per lo spostamento delle persone anziane e diversamente abili del territorio.

A beneficiare dell’automezzo era stata l’Asp, l’Azienda dei Servizi alla Persona del Comune di Parma, che da quest’anno continuerà ad averlo a disposizione grazie al contributo della società Progetti di Utilità Sociale srl di Milano e al sostengo delle attività del territorio che con la propria partecipazione permetterano il comodato gratuito del mezzo, incluso dei costi assicurativi con copertura Casco e della manutenzione per i prossimi anni.

Sul territorio, infatti, prosegue con continuità il servizio di mobilità gratuita e l’Asp, potrà continuare a garantire i servizi di assistenza e di trasporto per le 500 persone, tra gli anziani e donne in difficoltà che l’associazione segue nel distretto di Parma, Torrile, Sorbolo, Colorno e Mezzani.

“Avere un mezzo attrezzato per il trasporto di persone anziane e diversamente abili è uno strumento eccezionale- specifica direttrice generale, la dott.ssa Stefania Miodini – che ci permette di dare risposta alle nostre tante esigenze: serve innanzitutto per assicurare il trasporto per tutti gli anziani che necessitano di un aiuto per gli spostamenti e per le visite mediche”. “Siamo nati sul territorio nel 1400 come congregazione della carità – prosegue la Miodini- e da allora ci siamo sempre occupati di sostenere le categorie più in difficoltà della nostra comunità. Abbiamo sempre creduto nella collaborazione tra pubblico e privato e questa sarà l’occasione per dare gambe ad un’iniziativa che ci permetterà di sostenere tutto il territorio del distretto,  proprio grazie al sostegno dei privati”.

A sostenere il progetto sono intervenuti anche Maurizio Costanzo e Annalisa Minetti, che ha anche presentato personalmente l’iniziativa sul territorio parmense: “La mia esperienza personale mi ha resa particolarmente sensibile a tutte le iniziative con cui si cerca di migliorare la vita dei cittadini diversamente abili, al punto di avermi guidato verso i “Progetti del Cuore” come quello che si sta portando avanti a Parma, Torrile, Sorbolo, Colorno e Mezzani: la vocazione di questa iniziativa è di contribuire a risolvere il problema, sempre più stringente per l’Amministrazione pubblica e per le associazioni di volontariato, della destinazione di fondi per l’acquisto di mezzi da trasformare e adibire al trasporto dei cittadini con disabilità o ridotta capacità motoria”.