Home Letteratura “Testimoni di legalità”: Vincenzo Balli e Giuseppe Lo Bianco a Sant’Ilario

“Testimoni di legalità”: Vincenzo Balli e Giuseppe Lo Bianco a Sant’Ilario

Sabato 18 novembre (ore 10.30) Vincenzo Balli e Giuseppe Lo Bianco arrivano al Piccolo Teatro in piazza di Sant’Ilario  per presentare il libro “The Truman boss” (Castelvecchi Editore). L’appuntamento rientra nel progetto “Le nuove resistenze – Testimoni di legalità” e si aprirà con un saluto dell’assessore alla cultura del Comune di Sant’Ilario Licia Ferrari.

“Per raccontare questa storia non bastano le righe di un libro. Non arrivano a restituire la tensione, l’ansia, la paura, il continuo scorrere di adrenalina che hanno vissuto i protagonisti per due anni e mezzo, immersi in un sistema di protezione antimafia nella Sicilia di Totò Cuffaro. Uno che diceva che la mafia fa schifo ed è finito in carcere per favoreggiamento aggravato a cosa nostra.”

Un libro che racconta una storia vera. Vincenzo Balli, imprenditore siciliano nel settore dello spettacolo, viene convinto dal socio, Mario Musotto, di essere nel mirino della mafia. La sua esistenza e quella della sua famiglia (moglie e figlia di tre anni) precipitano così nell’incubo di una vita blindata, sotto protezione dell’antimafia.

Più di due anni di autentico inferno: nomi di copertura, tapparelle perennemente abbassate, e-mail criptate, microspie, passamontagna e appo-stamenti della scorta sul tetto, indagini antimafia, conflitti a fuoco, sequestri di persona e arresti di mafiosi, carabinieri torturati e uccisi da Cosa Nostra. Fino a quando, insospettito da alcuni segnali, Vincenzo fa una scoperta sconcertante…

Vincenzo Balli è stato paracadutista della Folgore a Pisa e con alcuni ex militari ha fondato un’agenzia di investigazioni private. Dall’inizio degli anni Novanta ha intrapreso l’attività di organizzatore di spettacoli che lo ha portato a gestire i più importanti eventi svoltisi in Sicilia, fino a quando si è imbattuto nel socio. Oggi pianifica e organizza viaggi e spettacolari escursioni, promuovendo il territorio siciliano.

Giuseppe Lo Bianco, cronista giudiziario a Palermo da più di trent’anni, collabora con «il Fatto Quotidiano». Ha scritto con Sandra Rizza Rita Borsellino. La sfida siciliana (2006), Il gioco grande. Ipotesi su Provenzano (2006), L’agenda rossa di Paolo Borsellino (2007), Profondo nero (2009), L’agenda nera della seconda Repubblica (2010), Antonio Ingroia. Io so (2012), Il depistaggio (2012) e Petrolio e Sangue (2012).

L’incontro, cui parteciperanno gli studenti dell’Istituto d’Arzo, è a ingresso libero e aperto a tutta la cittadinanza. Info. www.comune.santilariodenza.re.it