Home Reggio Emilia A Reggio Emilia cento ragazzi delle ‘Palestre di Educazione civile’ a scuola...

A Reggio Emilia cento ragazzi delle ‘Palestre di Educazione civile’ a scuola di giornalismo con Milena Gabanelli

Sabato 11 novembre, nell’aula magna dell’istituto Bus Pascal di Reggio Emilia, cento ragazzi di tre diverse scuole (Bus Pascal, Filippo Re, Liceo Chierici), partecipanti alle “Palestre di Educazione civile”, hanno incontrato la giornalista d’inchiesta Milena Gabanelli, con la quale hanno approfondito i temi relativi al fare informazione, alla costruzione delle notizie e sul come difendersi dalle cosiddette fake news, ossia le bufale.

L’incontro si inquadra nel percorso di laboratori di cittadinanza promosso dal servizio Officina educativa e realizzato dagli educatori della cooperativa Reggiana Educatori, in collaborazione con le scuole, sui temi della Costituzione, dei diritti e dei doveri, della cittadinanza attiva e responsabile. Poiché le opinioni si formano in base alle informazioni che si ricevono, capire come funziona il meccanismo dell’informazione e perché certi fatti diventano notizie ed altri no, ha un valore formativo per districarsi nell’overdose informativa nella quale tutti i ragazzi sono immersi, in particolare attraverso i social media.

L’incontro, introdotto dall’assessora a Educazione e Conoscenza Raffaella Curioni e aperto dal benvenuto della dirigente dell’istituto Pascal Sonia Ruozi, ha visto un fuoco di fila di domande preparate dagli studenti con le educatrici del progetto. La giornalista ha risposto anche alle curiosità sul suo percorso professionale, incitando i ragazzi e le ragazze ad impegnarsi e a inseguire le proprie passioni, anche di fronte alle difficoltà, cercando con tenacia di trasformarli progressivamente in realtà, mettendoci della fatica personale.

“Le palestre di educazione civile, organizzate dal Comune di Reggio Emilia” – dice l’assessora Raffella Curioni – rappresentano spazi importanti di allenamento all’esercizio dei diritti, della democrazia, della partecipazione consapevole e della responsabilità. Per questo riteniamo utile confronti ed incontri con esperti in grado di trasmettere ai nostri studenti valori e atteggiamenti che costruiscano competenze di cittadinanza attiva. Sabato mattina la presenza di Milena Gabanelli è stata una preziosa occasione per approfondire il tema dell’informazione, per capire come nascono e devono essere trattate le notizie per non incorrere in fraintendimenti, verità soggettive o pregiudizi. Un incontro importante che ha visto la partecipazione entusiasta di quasi 100 studenti”.

Alla fine un lungo applauso ha salutato Milena Gabanelli ed una coda di studenti si è formata a chiederle l’autografo.