Home Appuntamenti Marcello Flores a Palazzo del Governatore nell’ambito della rassegna: “Diciassette. 1917 l’anno...

Marcello Flores a Palazzo del Governatore nell’ambito della rassegna: “Diciassette. 1917 l’anno delle Rivoluzioni”

Marcello Flores, storico italiano e noto studioso di genocidi, sarà ospite a Palazzo del Governatore dove presenterà al pubblico, nell’ambito della rassegna “Diciassette. 1917 l’anno delle Rivoluzioni”, il suo ultimo libro “La Forza del mito. La rivoluzione russa e il miraggio del socialismo” (Feltrinelli, maggio 2017). A dialogare con l’autore sarà Marco Minardi, Direttore dell’Istituto Storico della Resistenza di Parma.

A tanti anni dalla rivoluzione russa e dal crollo dell’Unione Sovietica, si deve tornare a fare i conti con alcune questioni cruciali: qual è il ruolo della rivoluzione d’Ottobre nella storia? Che impatto ha avuto in Occidente e nel resto del mondo? “Come mai un sistema che prometteva libertà e uguaglianza ha identificato con il socialismo un regime sempre più dittatoriale e autoritario?”

 

Flores ritorna alle radici della rassegnazione con cui la gran parte del movimento operaio ha ceduto ai dogmi del comunismo sovietico, rinunciando alla prospettiva di un cambiamento di sistema che il socialismo, dalla metà dell’Ottocento alla rivoluzione russa, aveva perseguito e dibattuto in una grande ricchezza di opinioni e di strategie diverse e contrapposte. A partire dal 1848, quando esce il Manifesto del partito comunista, Flores ripercorre la storia dell’esperimento socialista fino al tramonto dell’Unione Sovietica e unisce le trame di un’epoca tanto complessa quanto irriducibile a qualsiasi semplificazione. E lo fa con una narrazione concisa ed efficace, servendosi di una chiave di lettura che getta luce nuova sul significato profondo della rivoluzione russa.

Marcello Flores, nato a Padova nel 1945, ha insegnato Storia contemporanea e Storia comparata nell’Università di Siena, dove ha diretto anche il Master in Human Rights and Genocide studies, e nell’Università di Trieste. Tra i suoi libri: Il secolo del tradimento. Da Mata Hari a Snowden 1914-2014, (il Mulino, 2017), Il genocidio degli armeni (il Mulino, nuova ed. 2015), Traditori. Una storia politica e culturale (il Mulino, 2015), Storia dei diritti umani (il Mulino, nuova ed. 2012), La fine del comunismo (Bruno Mondadori, 2011) e 1917. La Rivoluzione (Einaudi, 2007). Con Feltrinelli ha pubblicato Tutta la violenza di un secolo (2005) e La forza del mito. La rivoluzione russa e il miraggio del socialismo (2017).

Il ciclo di incontri proseguirà venerdì 17 novembre con Gian Piero Piretto, mercoledì 22 novembre con Angelo d’Orsi e sabato 2 dicembre con Paolo Capuzzo, autori di alcune delle novità editoriali più interessanti pubblicate in occasione del centenario.