Home Parma Open Day all’Officina Arti Audiovisive del Distretto del Cinema in via Mafalda...

Open Day all’Officina Arti Audiovisive del Distretto del Cinema in via Mafalda di Savoia 17/a, nel quartiere Montanara

Porte aperte all’Officina Arti Audiovisive nel Distretto del Cinema di via Mafalda di Savoia 17/a, nel quartiere Montanara, inaugurato lo scorso mese di marzo. E’ stata una mattinata intensa in cui i visitatori, tra cui tante scolaresche, hanno potuto osservare da vicino una realtà innovativa e particolarmente significativa per il territorio. L’Officina Arti Audiovisive nel Distretto del Cinema mette a disposizione postazioni di coworking, sala di montaggio, open space per iniziative culturali e corsi di formazione nel campo dell’audiovisivo. L’open day è stata un’occasione anche per visitare gli spazi del Distretto del Cinema e per scoprire le opportunità, gli spazi, i servizi e le proposte culturali e formative offerte dall’Officina. Il nuovo Distretto del Cinema è una realtà che nasce da un intervento di rigenerazione urbana su immobili di proprietà comunale, un complesso di edifici (1200 mq complessivi), frutto di una ristrutturazione che negli anni Ottanta trasformò un’antica corte rurale in centro civico, che necessitava di recupero e rifunzionalizzazione. Il progetto pone al centro la creatività giovanile, motore di un radicale mutamento del rapporto tra giovani e territorio e di uno sviluppo sociale legato ai bisogni di partecipazione e cittadinanza. Il Comune ha stanziato 420 mila euro per dare seguito al progetto che si è concretizzato in un percorso di riqualificazione e rigenerazione complesso e condiviso con diverse istituzioni e realtà del territorio per valorizzare una struttura situata all’interno del quartiere Montanara Vigatto, facilmente raggiungibile dal centro storico, dal Campus e collocata tra la prima periferia cittadina e gli agglomerati delle frazioni. L’intervento ha beneficiato della sponsorizzazione di Iren SpA, che ha contribuito con 200 mila euro per i lavori e 110 mila per l’acquisto delle attrezzature audio-video.

Le funzioni del Distretto del Cinema comprendono: il Corso di alta formazione di cinema documentario e sperimentale, Officina delle Arti Audiovisive, Nuova Sala Civica, Nuova Foresteria Civica a servizio del polo del cinema e del video.

La mattinata ha avuto inizio alle 9 con la visita guidata al Distretto del Cinema ed all’Officina Arti Audiovisive tra cui il coworking space, studio editing video, beni strumentali; e tappa al Cinema Edison D’essai Parma.

Si è svolto un focus sul Corso di alta formazione in “Cinema documentario e sperimentale” promosso dalla Cineteca di Bologna e dall’ Università degli Studi di Parma con il sostegno della Regione Emilia-Romagna e del Fondo Sociale Europeo, per poi procedere all’inaugurazione della Mostra “Remake Parma” di Parma illustrata.

L’Officina delle arti audiovisive, attraverso la connessione con il Cinema Edison e la Scuola di Alta Formazione in “Cinema documentario e sperimentale”, intende aggregare una community capace di dar vita ad uno spazio culturale dedicato ad incontri, seminari e dibattiti, esposizioni, letture, storytelling e performance. All’interno degli spazi di coworking sono allestite diverse zone volte a tutte le fasi di ripresa (attrezzatura, illuminazione set, materiali), pre produzione e post produzione cinematografica (montaggio; effetti speciali visivi e sonori; doppiaggio; montaggio colonna sonora), ed è stato acquistato l’intero materiale volto a coprire l’intera filiera per la realizzazione del prodotto audiovisivo, dall’ideazione fino al negativo digitale.

E’ seguito un Mini-laboratorio in sala civica con l’allestimento di greenscreen, utilizzato per gli effetti speciali, e tappa all’Info-corner: con la webseries D(io), le proposte formative Kinoki, Unabellastoria.com, bandi e finanziamenti On/Off Punto Europa.

Alla mattinata hanno preso parte il presidente del Consiglio Comunale, Alessandro Tassi Carboni, e diversi consiglieri tra cui Leonardo Spadi, Oronzo Pinto, Davide Graziani e Daria Jacopozzi.

Michele Guerra, Assessore Cultura e politiche Giovanili del Comune di Parma, ha parlato di Officina Arti Audiovisive e Distretto del Cinema come di un progetto vincente che ha messo al centro la creatività ed i giovani in un quartiere, il Montanara, dove la nuova realtà costituisce un punto di riferimento significativo. “E’ questo un luogo – ha rimarcato l’Assessore Guerra – che sta diventando un modello non solo per Parma per i risvolti culturali e per l’innovazione in un sistema di partecipazione che ha visto il concorso di diversi soggetti. L’Assessorato alla cultura crede in questa sfida tanto che ha previsto 20 borse di studio per chi parteciperà ai corsi previsti al Distretto del Cinema”.

Massimo Mezzetti, Assessore alla Cultura e Giovani della Regione Emilia Romagna, ha parlato di un’esperienza straordinaria “si tratta di un luogo vissuto e partecipato in cui lo staff ed il personale coinvolti sono animati da grande passione. La sfida più difficile è quella di catturare la fiducia dei giovani e questo progetto mi pare risponda appieno a questa istanza attraverso un’esperienza significativa incentrata sulla creatività”.

E’ poi avvenuta la presentazione di Officina Arti Audiovisive: servizi, progetti e opportunità. A conclusione dell’intesa mattinata DJ set di Enrico Ghidini.